Notice: Use of undefined constant REQUEST_URI - assumed 'REQUEST_URI' in /web/htdocs/www.museifiorentini.it/home/wp-content/themes/sahifa/functions.php on line 73 Visitare Firenze con i bambini - Musei fiorentini
Home / Visitare Firenze con i bambini

Visitare Firenze con i bambini

Firenze, la culla del rinascimento, perfetta da visitare anche coi bambini

Fin dal ‘700, con l’inizio del “ Gran Tour” che portava ricchi borghesi, aristocratici e artisti del Nord Europa a scoprire le bellezze del nostro paese, Firenze  è stata  una delle mete preferite dai viaggiatori di tutta Europa e non solo.

Il suo centro storico, per la bellezza artistica e architettonica, è stato dichiarato dall’UNESCO nel 1982 “PATRIMONIO DELL’UMANITA’” e parte del merito è sicuramente  della  famiglia dei Medici,  la cui ultima rappresentante Anna Maria Luisa, prima di morire, lasciò in eredità allo Stato di Toscana le collezioni d’arte che la sua famiglia aveva accumulato in 3 secoli di governo.

Percorrere i vicoli e le piazze fiorentine è un viaggio nel tempo, dal medioevo repubblicano dominato dalle Arti che fecero di Firenze uno dei maggiori centri commerciali e finanziari d’Europa, allo splendore del  periodo dei Granduchi Medici, che li vede ancora fra i massimi mecenati del tempo, passando per il Rinascimento, quando la città diviene laboratorio di novità culturali, artistiche e filosofiche che saranno alla base della costruzione dell’Europa Moderna.

Questa ricchezza può forse a volte intimorire il visitatore, soprattutto se  viaggia con bambini,  ma in realtà la città è ricchissima di itinerari, musei e luoghi d’arte che, con l’aiuto di una brava guida specializzata in didattica e che ama lavorare  con i più piccini, la visita diventerà interessante e allo stesso tempo divertente per tutta la famiglia.

Sono molti i musei adatti ad accogliere famiglie con bambini, in particolare il Museo Galileo, il Museo di Storia Naturale, il Museo Leonardo da Vinci, la Galleria degli Uffizi, il Planetario, il Giardino di Boboli, ma anche la Galleria dell’Accademia, il museo del Bargello o il Palazzo Davanzati.

Museo Galileo

Il Museo Galileo si trova a pochi passi dalla Galleria degli Uffizi, in piazza dei Giudici, nell’antico Palazzo Castellani che  ai tempi di Dante esisteva già con il nome di  Castello D’Altafronte.

Nelle sale del Museo sono esposte strumenti scientifici provenienti sia dalle collezioni dei Medici che dei Lorena, e  sono presenti anche  oggetti e reperti appartenuti a Galileo fra i quali spicca, udite udite!! il dito medio della sua mano destra, esposto in un reliquiario a dimostrazione di come Galileo fosse considerato un vero martire della scienza.

I bambini, ma anche i loro accompagnatori, resteranno sicuramente a bocca aperta davanti alle  monumentali  “sfere armillari lignee “  coperte di oro zecchino realizzate per il granduca di Toscana.

Ma gli oggetti esposti sono moltissimi, oltre 1000, fra i più belli gli strumenti utilizzati per la navigazione e  sicuramente molto interessanti in termini didattici ed anche divertenti quelli creati per dimostrare le leggi del moto e dell’elettricità.

Museo di Storia Naturale

Il Museo di Storia Naturale nasce nel 1775 per volontà del Granduca di Toscana Pietro Leopoldo di Lorena con il  nome di Imperiale e Reale Museo di Fisica e Storia Naturale ed è il più importante museo naturalistico in Italia e uno dei più importanti al mondo.

Le 8 sezioni in cui è organizzato, Antropologia e Etnologia, Biomedica, Botanica, Chimica, Geologia e Paleontologia, Mineralogia e Litologia, Orto Botanico e  Zoologia, sono ospitate  in vari edifici disseminati nella città, che ne fanno un vero e proprio museo diffuso.

Sicuramente da non perdere per quantità e qualità dei reperti che solleticheranno la curiosità di grandi e piccini, sono le collezioni di Antropologia ed Etnologia, quelle di Ceroplastica ( famose in tutto il mondo per la qualità e il sorprendente realismo) e di Zoologia.

Museo Leonardo Da Vinci

In pieno centro, a pochi passi dalla Cupola del Duomo, si trova il Museo Leonardo da Vinci che espone modelli, alcuni dei quali funzionanti, delle macchine progettate dal più grande artista, genio e visionario del Rinascimento.
Leonardo da Vinci fu infatti sicuramente un grandissimo pittore, ma la sua opera più importante è la raccolta dei suoi scritti e disegni, oggi dispersi nei musei di mezzo mondo. I suoi progetti di macchine volanti, macchine da guerra e strani oggetti subacquei, hanno  sicuramente annunciato molte invenzioni moderne, come l’aereo, il sottomarino o la bicicletta.

Una visita sicuramente da consigliare per le famiglie che viaggiano con bambini.

Palazzo Vecchio

L’imponente fortezza medievale di Palazzo Vecchio, che domina con la sua mole e la svettante ed elegante torre di Arnolfo Piazza della Signoria, è il simbolo stesso della potenza della Repubblica Fiorentina e dopo 7 secoli è ancora il fulcro della vita politica ed amministrativa delle città di Firenze.

Al suo interno ospita un Museo che è sicuramente tappa immancabile  per chiunque  voglia approfondire la conoscenza della  storia fiorentina.

Il palazzo infatti, oltre ad aver ospitato il Governo degli antichi Priori, è stato nel 16° secolo anche residenza  dei Duchi Medici, di Cosimo,  futuro I Granduca di Toscana e della sposa Eleonora di Toledo che trasformarono la fortezza medievale in residenza principesca.

Nei sontuosi saloni affrescati sono esposte opere di

Donatello, Verrocchio e Michelangiolo, i 3 più grandi scultori del Rinascimento fiorentino.

UFFIZI

Il Palazzo degli Uffizi nacque nella seconda metà del 16° secolo come sede degli “ uffici” del neonato Granducato di Toscana, fondato da Cosimo I dei Medici.

Oltre agli ambienti destinati all’amministrazione granducale, l’architetto Vasari, autore del progetto,  fu anche incaricato di realizzare all’interno dell’edificio alcune sale, ed in particolare la spettacolare Tribuna, destinate unicamente ad accogliere le più importanti opere d’arte della collezione dei Granduchi, come  massima espressione della raffinatezza, cultura e grandezza della dinastia medicea.

Da quel primo nucleo è nata l’odierna Galleria degli Uffizi, la pinacoteca più famosa e visitata d’ Italia ed uno dei musei più amati al mondo.

Nelle sue sale sono esposte opere dei più grandi artisti italiani europei del passato,  ma il fulcro di qualsiasi  visita sono sicuramente le grandi opere del Rinascimento, la Nascita di Venere e la Primavera di Botticelli, l’Annunciazione di Leonardo , la Sacra Famiglia di Michelangelo, che sole valgono una visita.

Alle famiglie con bambini consigliamo di visitare il museo con una guida esperta in didattica che, con un linguaggio adeguato anche ai più piccini, farà apprezzare a tutti le grandi storie e i personaggi della tradizione mitologica e cristiana, fondamento della nostra civiltà.

Clicca qua per prenotare la tua visita per bambini agli Uffizi

Il Planetario

Uno dei luoghi che più affascinano i bambini, ma anche gli adulti, è senza dubbio il Planetario dove, sotto  una cupola di 8 metri di diametro, su cui sono proiettati i moti degli astri , è possibile immaginare di perdersi  nello spazio infinito che ci sovrasta, guidati dei bravissimi  astronomi dell’Osservatorio Astrofisico di Arcetri, veri esperti nella materia.

E’  sicuramente un luogo ideale  per  studenti e appassionati di astronomia ma non solo:  per le attività culturali che vi si svolgono, come gli incontri a tema sugli astri nella mitologia  o sul ruolo dell’Astronomia nella Divina Commedia, l’esperienza della visita al Planetario  è senza dubbio da consigliare ad un pubblico molto più vasto.

Boboli

Il Giardino  di Boboli è il giardino storico più importante della città di Firenze.

Nacque nel ‘500 per volontà di Eleonora di Toledo, sposa di Cosimo I dei Medici, come giardino della residenza granducale di Palalzzo Pitti, e fu adottato ben presto in tutta Europa come modello del giardino all’italiana, tanto di moda in quel periodo.

Nonostante le trasformazioni subite in quasi 5 secoli di storia, mantiene ancora, con i suoi viali, giardini segreti , grotte, fontane ed isolotti, il fascino di un impianto scenografico grandioso.

Questo museo a cielo aperto è il luogo ideale per passeggiare con la famiglia in primavera ed in autunno, lasciandosi sorprendere  dai gruppi di statue che si affacciano all’improvviso in mezzo alle siepi di leccio e dal profumo avvolgente di agrumi, rose antiche e gelsomini, che rappresentano solo una parte delle numerosissime e rare specie botaniche presenti nel giardino già in epoca medicea.